''Di corsa, of course'' debutta a Runfest

04 Giugno 2017

Il libro di Fabio Pagliara e Livio Gigliuto presentato oggi dagli autori in anteprima nella Exhibition e Talk Area di Runfest.

Il running. Un fenomeno globale, in crescita impetuosa, che coinvolge la maggioranza degli Italiani. Un tema di grande attualità e interesse su cui si interrogano Fabio Pagliara, Segretario Generale della FIDAL, e Livio Gigliuto, direttore per il centro sud dell'Istituto Piepoli, nel loro libro d'esordio "Di Corsa - Of Course", edito da Malcor d'Edizione, presentato oggi a Runfest, il villaggio dello sport, del running e del benessere aperto tutti i giorni dal 3 all'8 giugno al Parco del Foro Italico di Roma. Un libro presentato oggi in anteprima - in una gremita Talk&Exhibition Area - con il giornalista Jacopo Volpi e Diego Nepi Molineris, direttore marketing e sviluppo di CONI Servizi.

Linus la chiama “democrazia della corsa”, ma potete trovare altre espressioni più adatte o fantasiose per descrivere una caratteristica unica di questo sport: la sostanza è che correre non conosce differenze sociali, razziali o culturali; è una attività accessibile al ricco come al povero, costa poco e, a livello amatoriale, consente di gestire tempi e modalità senza rendere conto ad alcuno, se non a se stessi. (da "Di corsa - Of Course")

La corsa, il running, la camminata sportiva, l'urban trail e tutte le attività motorie all'aria aperta hanno avuto negli ultimi anni una impennata nel numero di praticanti.

Fabio Pagliara (foto Leanza/FIDAL)

Perché? La risposta arriva tra le pagine del libro, che prende spunto dalla recente indagine condotta dall’Istituto Piepoli per FIDAL sull’opinione pubblica italiana, che tra le altre cose ha chiesto ai cittadini del loro rapporto con l’attività fisica. La corsa è “lo sport diffuso” per eccellenza, praticabile da tutti e ovunque. Il volume è un viaggio nel pianeta-corsa, un luogo assolutamente trasversale che accomuna tutti coloro che si infilano le scarpe da running e affrontano le proprie personalissime sfide personali: infatti nel libro ci sono le storie di grandi atleti come Stefano Baldini e Gabriella Dorio, e di personaggi noti al grande pubblico come Linus e Fausto Brizzi. Il libro ci restituisce un’immagine positiva e incoraggiante, perché ci porta alla scoperta di un Paese che ha un gran voglia di correre e sentirsi bene.

GALLERY/Foto

SEGUICI e CONDIVIDI la tua passione usando l’hashtag #Runfest
Instagram @atleticaitaliana | @runcarditalia
Twitter @atleticaitalia | @runcarditalia
Facebook www.facebook.com/fidal.it | www.facebook.com/runcarditalia 


(foto Leanza/FIDAL)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate